domenica 15 gennaio 2017

Fiori d'acciaio (Steel magnolias, 1989)


Con Fiori d'acciaio si ride, si piange, si riflette. E' uno di quei cosiddetti film "da donne" ma, badate bene, lo dico nel senso positivo del termine. Non è un film strappalacrime e non è nemmeno la classica storia d'amore tormentata. Qui si parla di donne, di quanto siamo fragili ma anche di quanto siamo forti. E alla fine, sì,ci scappa una lacrimuccia, ma ci si alza dal divano pensando a quanto siamo fiere di essere donne (beh per gli uomini non so che effetto possa fare!).

fiori d'acciaio



Fiori d'acciaio racconta la storia di un gruppo di donne di età ed estrazioni sociali diverse che vivono in una piccola cittadina del Sud degli Stati Uniti (Chinquapin Parish).

Attraverso gli avvenimenti che si susseguono nelle stagioni (il Natale, un matrimonio, la Pasqua, Halloween, la fiera del paese, un funerale) conosciamo pian piano la vita e il carattere di ognuna delle protagoniste: la giovane sposina Shelby (Julia Roberts), l'apprensiva madre Mary Lynn (Sally Field) , la burbera ma simpaticissima Ouiser (Shirley MacLaine), la ricca Clairee (Olympia Dukakis), la dolce parrucchiera Truvy (Dolly Parton) e la svampita Annelle (Daryl Hannah).
fiori d'acciaio


fiori d'acciaio

fiori d'acciaio

fiori d'acciaio

Molte scene si svolgono nel pittoresco salone di bellezza di Truvy, dove ha trovato lavoro anche Annelle: qui le amiche si rilassano, spettegolano, scherzano e si confidano. E' qui che veniamo a sapere che Shelby soffre di diabete e che nonostante questo ha intenzione di vivere una vita "normale" e di non rinunciare al desiderio di essere madre, scelta non condivisa dall'apprensiva Mary Lynn.
fiori d'acciaio
  

Fiori d'acciaio è un film al femminile, in cui la presenza maschile è discreta ma ben percepibile. Grazie alla bravura delle interpreti è diventato un classico tra i film sentimentali, e quello che sulla carta potrebbe sembrare un banale melodramma si rivela invece un affresco vivace e fresco dell'universo femminile. 

fiori d'acciaio
Julia Roberts vinse con questo film il Golden Globe come miglior attrice non protagonista.



Dove le abbiamo viste:

fiori d'acciaio


- Julia Roberts: non ha bisogno di molte presentazioni... tra i suoi più grandi successi Pretty woman, Oceans 11, Notting Hill
- Sally Field: Forrest Gump, Mrs Doubtfire
- Shirley MacLaine: L'appartamento, Irma la dolce
- Olympia Dukakis: grandissima caratterista, l'abbiamo vista in tantissimi film tra cui Stregata dalla luna 
- Dolly Parton: Dalle 9 alle 5 orario continuato è il suo più grande successo cinematografico, ma Dolly Parton è anche una famosa cantante country
- Daryl Hannah: Splash una sirena a Manhattan e Kill Bill


Potrebbe interessarti anche:
Donne (The Women, 1939)

3 commenti:

Audrey L'atelier du Fantastique ha detto...

visto davvero un gran bel film
buona domenica ;)

Aldabra ha detto...

Io adoro la MacLaine! (e ogni volta la lacrimuccia ci scappa!)

Patalice ha detto...

questo è uno dei film che preferisco in assoluto... so solo io le volte in cui lo visto!