lunedì 24 marzo 2014

Non ditelo ai grandi!

In occasione della Settimana del libro e della cultura per i ragazzi, noi blogger siamo stati invitati a raccontare in un post uno dei nostri libri preferiti di quando eravamo bambini.




Io ho accettato l'invito, e ho cercato di ricordarmi quale fosse stato il mio primo libro. Non il primo libro letto a scuola, e nemmeno uno di quelli che le maestre ci facevano leggere durante le vacanze, ma il primo libro scelto da me, e letto solo per il gusto di leggerlo. Oggi vi parlo del primo libro che ho letto, del libro che probabilmente ha un po' segnato la mia vita da lettrice, e che sicuramente mi ha fatta appassionare alla lettura: 


Alle sette del mattino il mondo è ancora in ordine di Eric Malpass


Il libro racconta di un ragazzino, Gaylord, e della sua strampalata famiglia inglese (e chissà che non mi sia venuta proprio da questo libro la passione per l'Inghilterra). Tre generazioni (il nonno, la prozia, i genitori e la giovane zia) vengono viste attraverso gli occhi di un ragazzino vivace e che dice sempre quel che pensa. Un vicino di casa ritardato e un furto porteranno scompiglio nella vita della famiglia e porteranno Gaylord a crescere e capire i meccanismi che regolano la vita degli adulti.

Non ho più riletto questo libro da quando ero bambina, ma in tutti questi anni ne ho conservato un bellissimo ricordo. E' stato questo libro che mi ha fatto appassionare alla lettura, che mi ha insegnato quante cose belle ci possano regalare i libri, quanti personaggi straordinari si possano incontrare nelle loro pagine, e come sia facile viaggiare solamente con un libro.
Alle sette del mattino il mondo è ancora in ordine è un libro che consiglio di leggere a tutti i ragazzi, un libro che fa ridere ma anche riflettere. Un libro che fa crescere e fa emozionare.



E ora vi chiedo: quando è stato che avete cominciato ad appassionarvi alla lettura? E qual è stato il primo libro che avete letto? 

Con questo post partecipo all'iniziativa #nonditeloaigrandi organizzata dalla Settimana del libro e della cultura per i ragazzi. 






11 commenti:

penelope ha detto...

e'un'iniziativa bellissima! adoro leggere quindi l'approvo in pieno...io ho imparato a leggere a 5anni e da subito mi sono buttata nella lettura, prima con le fiabe e i racconti brevi, poi con i romanzi e quello che piu'di tutti mi ha appassionato e'stato Piccole Donne letto in 4 elementare...l ho adorato, letto e riletto decine di volte!

Peek-a-booK! ha detto...

Che bello questo libro, lo conosco benissimo! Ce lo fecero leggere a scuola e ho ancora la mia copia a casa :)
Grazie per essere passata da me, anche il tuo blog è carinissimo!

A presto!


Valentina
www.peekabook.it

Federica ha detto...

Non lo conosco... credo che il primo libro che go davvero amato tanto è stato una specie di galateo di minni... c'erano un sacco di consigli su come abbinare i colori o come comportarsi in certi posti. Ripensandoci mi chiedo come mai mi piacesse così tanto visto che non ho mai amato tanto queste cose... ma ero veramente impallinata e, siccome lo volevo prendere in prestito in continuazione dalla biblioteca, alla fine mia mamma me l'aveva regalato per un compleanno

Manuela ha detto...

Che bella iniziativa! Questo libro non lo conoscevo sai?
Ci provo anche io... ma non riesco a ricordare :(

Audrey Borderline ha detto...

molto bella e molto valida come iniziativa, non ne ero a conoscenza ma "Mi piace" ;)
il mio primo libro è stato Il piccolo Prince. Per me fu una scoperta, mi apri un mondo e lo custodisco gelosamente
buon inizio settimana :D

Settimana del libro e della cultura per ragazzi ha detto...

davvero grazie per avere voluto partecipare alla nostra iniziativa! molto bello il tuo post e ci fa piacere sapere che tante persone, con entusiasmo, stanno partecipando a questa staffetta culturale ;-) buona giornata!

Andrea Pizzato ha detto...

io abbastanza tardi, colpa della scuola che mi ha fatto allontare dalla lettura invece che coinvolgermi. adesso invece leggo tantissimo :))

RobbyRoby ha detto...

ciao
a me è sempre piaciuto leggere. I primi libri che ho letto sono stati quelli delle fiabe. Poi mi ricordo che mi hanno comperato un libro di personaggi famosi, ora non ricordo il titolo. Però questo libro mi piaceva molto. Devo averlo ancora da qualche parte in casa.

Arim ha detto...

Io detestavo leggere perchè mi facevano sempre leggere ad alta voce e leggo malissimo: non so, mi agito, salto le parole, leggo una cosa per l'altra. in terza elementare hanno smesso di farmi leggere forte e così ho iniziato a leggere a mente e lì è iniziata la mia passione per la lettura. ho letto contemporaneamente Matilde e Le streghe di Roahl Dahl e poi tutti gli altri di questo autore...e praticamente non ho più smesso di leggere, anche se negli ultimi anni leggo meno purtroppo.
Tutti pensavano che avrei imparato a leggere ad alta voce...ma sono un disastro ancora ora!

Silvia ha detto...

@Penelope: ma sai che io invece non l'ho mai letto? Mea culpa, dovrò recuperare
@Valentina: ma prego, figurati!
@Fede:ma sai che ce l'avevo anch'io un libro del genere? Anche il mio era della Disney e lo adoravo, ogni bambina dovrebbe avere un libro del genere!
@Manuela: in effetti non tutti lo conoscono!
@Audrey:bellissimo il Piccolo Principe, pensa che io invece l'ho letto da grande!
@Andrea: a volte gli insegnanti anzichè farci amare le materie che insegnano ce le fanno odiare. Ti capisco benissimo, a me è capitata la stessa cosa con una prof. di italiano che mi aveva fatto passare la voglia di scrivere!
@Robby: in effetti per un bambino un libro sui personaggi famosi è proprio una bella idea!
@Arim: ma sai che questo autore non lo conosco? Comunque anch'io ho sempre odiato leggere a voce alta, mi agitavo troppo!

Maria ha detto...

Grazie per l'iscrizione al mio blog. Il tuo è stupendo, adoro soprattutto i post sul cinema, sei bravissima. In questo momento il PC non mi permette di iscrivermi ai tuoi lettori fissi, riprovo più tardi. :))