martedì 9 aprile 2013

La visita della vecchia signora


Si può comprare la giustizia? E’ dietro a questa domanda che ruota il dramma in due atti di Friedrich Dürrenmatt “La visita della vecchia signora”, in scena a Parma a Teatro Due fino al 14 Aprile con la regia di Alessandro Averone .
Nelle 2 ore e mezza dello spettacolo ho riso, sorriso, mi sono indignata, mi sono arrabbiata, mi sono spaventata, ho trattenuto il fiato, insomma… mi sono emozionata. Andare a teatro è bellissimo, ed è incredibile come un palco, una scenografia e degli attori (bravi) riescano a farti immergere in una realtà completamente diversa, esci e ti sembra di conoscere quei personaggi da sempre.
Ma bando alle ciance, ora sarete curiosi di sapere la storia…


Massimiliano Sbarsi (Claire Zachanassian, la vecchia Signora) Roberto Abbati (Alfredo)
Immagini di Teatro due

Nella cittadina tedesca di Güllen, nota per i suoi passati culturali e ora in fase di decadenza e povertà, arriva a far visita Claire Zachanassian (la vecchia signora), un’anziana multimiliardaria originaria proprio della cittadina. Tutti sono in festa e sperano nella sua nota generosità per riportare all’antico splendore il paese. Claire arriva con il suo bizzarro seguito (il suo settimo marito, un maggiordomo, il risciò, gli autisti e una bara) e chiede di incontrare Alfredo, il suo amore di gioventù. Con lui percorre le tappe del loro amore giovanile, fin quando svela il vero motivo della sua visita. Quando Claire rimase incinta di Alfredo, lui negò la paternità e pagò due ubriaconi per testimoniare in suo favore. Claire venne così bollata dalla cittadina come donnaccia e costretta ad allontanarsi. Per mantenersi Claire finì per lavorare in un bordello, e proprio lì conobbe Zachanassian, imprenditore miliardario e suo futuro marito. Tornata a Gullen, è disposta a elargire generose donazioni alla città e ai suoi abitanti, ma solo in cambio della vita di Alfred. E qui mi fermo altrimenti vi racconto tutto…


Il cast di La vecchia Signora
Immagini di 
Teatro due

La vecchia signora (Claire Zachanassian) è interpretata da Massimiliano Sbarsi. Vederla arrivare in scena, con quella figura imponente, lo sguardo fiero e sprezzante allo stesso tempo, le movenze da perfetta signora consapevole del suo rango sociale, i capelli rossi acconciati in un’improbabile pettinatura alla Maggie Simpson, fasciata in un lungo abito nero, è già di per sé uno spettacolo. Quando poi apre bocca e ne esce quella voce baritonale sembra quasi di entrare in un’altra dimensione. Alfredo interpretato da Roberto Abbati è un personaggio complesso, per il quale io ho provato prima indifferenza, poi rabbia e alla fine compassione.


Massimiliano Sbarsi si "trasforma" nella vecchia Signora
Immagini di Teatro due

I personaggi sono tanti e alcuni aiutano a sdrammatizzare la situazione, come le due teste parlanti, il maggiordomo Boby, e i vari mariti della Signora. Ma i miei preferiti sono Toby e Roby, i due ex galeotti americani salvati da Claire da una condanna a morte e impiegati come guidatori del suo risciò. Dico solo che entrano in scena a petto nudo con pantaloni di pelle nera, bretelle a stelle e strisce e cappuccio nero in testa.

La vecchia Signora sul suo risciò spinto e guidato da Toby e Roby (i miei preferiti!)
Immagini di 
Teatro due



Ho trovato questo spettacolo terribilmente attuale (pur essendo stato scritto nel 1956) e il personaggio della vecchia Signora mi ha fatto venire in mente tante persone senza scrupoli  (politici e imprenditori in primis) che oggi come ieri si approfittano dello stato in cui oggi si trova parecchia povera gente per trarne i loro profitti. 

Se siete a Parma non lasciatevi sfuggire questo spettacolo in scena al Teatro Due, ne vale veramente la pena, io ne sono uscita entusiasta. E se non siete in zona, potete guardarvi il film del 1964 interpretato da Ingrid Bergman e Antony Quinn che è stato tratto proprio da questa piece teatrale: “La vendetta della signora”.





4 commenti:

Audrey ha detto...

Io adoro il teatro, credo che sia emozionate già entrarci. Se abitassi nelle vicinanze di Parma sarei andata immediatamente a vedere la storia di questa vecchia signora. Complimenti!!! un post perfetto ;)

RocknGiu ha detto...

Dev'essere stato molto emozionante, io, purtroppo, ho la cattiva abitudine di non andare a teatro :(
Buon pomeriggio :)

Kylie ha detto...

Hai ragion, andare a teatro ha un fascino speciale.

Un abbraccio

duecitti ha detto...

Dev'essere veramente un bellissimo spettacolo! :-)