domenica 24 marzo 2013

Lo shopping dei miei viaggi

Per parlare dello shopping dei miei viaggi non basterebbe un intero blog, ma siccome io sono una ragazza coraggiosa, porverò ad affrontre questo tema in un solo post.
All'estero compro di tutto,e la cosa che mi piace di più è, una volta tornata a casa, indossare una maglietta acquistata magari dall'altra parte del mondo e pensare a quel viaggio....
Mi viene in mente la sciarpa in tartan acquistata a Ullapool, piuttosto che il cappello da cowboy in Canada, o le infradito in cuoio in Grecia, la t-shirt al Mandala Bay di Las Vegas, la borsetta in tela quest'estate in Bretagna... Insomma, potrei veramente andare avanti per ore a parlare dello shopping dei miei viaggi.
Mi limiterò invece a parlarvene con 3 immagini:

I charity shop
Questa è una coppia di tazze da thè acquistate in un charity shop di Monmouth, in Galles. Sono molto affezionata a queste tazze, non tanto per il loro valore economico, ma piuttosto perchè mi ricordano la Gran Bretagna e più in generale i tanti Charity Shop visitati durante le mie vacanze. Se non sapete cosa siano i Charity Shop, vi rimando a questo post di un po' di tempo fa dove ne avevo parlato...

Gli outlet della contea del Lancaster

Qui come potete ben vedere sono a San Francisco, ma quello di cui voglio parlarvi è il posto dove ho acquistato la maglietta che vedete nella foto.  Era il 2005 quando capitammo casualmente nella zona degli Outlet (nella contea del Lancaster, in Pennsylvania, se volete prendere nota per la prossima vacanza...) e decidemmo di fare tappa al Tanger Oulet. Era il periodo in cui l'euro era forte sul dollaro, e fare shopping negli Usa era veramente molto conveniente. Mi ricordo che ho fatto acquisti e regali per tutta la famiglia: Timberland, Guess, Calvin Klein, Ralph Lauren, JCrew, ho acquistato veramente un sacco di cose a prezzi scontatissimi (cose che in Italia non mi sarei mai potuta permettere!). Giravamo per l'outlet stracarichi di borse, tutti ci guardavano stupiti, sembrava la scena di un film!
Whiskey? Sì grazie
Un altro tipo di shopping al quale sono molto affezionata è lo shopping dei prodotti tipici. Qui siamo in Scozia, nella piccolissima distilleria di Tobermory, sull'isola di Mull. Quando viaggio mi piace scoprire i sapori dei posti che sto visitando, e quando ne ho la possibilità mi porto volentieri a casa qualcosina. In questo caso ovviamente si parla di Whiskey (del quale ormai siamo esperti, avendo visitato ben 4 distillerie tra Scozia e Irlanda!).

Con questo post partecipo alla campagna Lo shopping dei miei viaggi del blog Viaggi e baci.

18 commenti:

Badit ha detto...

Però!Te li sei fatti un pò di viaggi !!! :)San Francisco e dintorni mi piacerebbe molto...
Ciao buona domenica

Audrey ha detto...

mi piace lo shopping dei tuoi viaggi, le tazze sono favolose (le amo), la t-short e carinissima e il whiskey p senz'altro dei miglior;)
Anch'io in settimana pubblicherò il o post, ma non ho mica tutte queste cose belle :D
kiss kiss

Lauren V ha detto...

ciao silvia! bella la maglia con il micio *_*

Lauren V.
http://modecontemporanee.blogspot.it
facebook page

Federica ha detto...

che bella la cosa dei charity shop!
se ami il whisky scozzese devi vedere il film La parte degli angeli :)

e se passi da me troverai una cosetta per te!

Silvia ha detto...

@ Badit: eh sì, i viaggi sono la mia passione, non mi posso proprio lamentare!
@ Audrey: sono curiosa di leggere il tuo post!
@ Lauren: grazie!
@ Federica: allora mi sa che mi devo guardare il film, adesso passo da te!

Antonella ha detto...

Ciao, bellissimo post...mi piacciono tantissimo le tazze, veramente belle.
Complimenti per i tuoi bellissimi viaggi e complimenti anche per il bel blog, mi sono iscritta tra i tuoi lettori.
Ciao, buona serata.
Antonella

Kassandra Black ha detto...

ok ora voglio andare a fare visita a questo famoso outlet :P

la vita secondo Vale ha detto...

Ho ben presente la fantastica esperienza dell'euro forte sul dollaro;))))) viaggio col marito e senza prole in America, al ritorno bagaglio PIENO di transformers ammmmericani ;))))))

Katiu R. ha detto...

Pensa che invece io sono una di quelle che raramente dai viaggi torna a casa con qualcosa. L'unica abitudine che ho è di comprare uno strofinaccio a mia mamma con disegnata la regione/nazione dove siamo stati ..

Arim ha detto...

io non so mai cosa comprare quando sono in viaggio! il motivo fondamentale è che viaggio sempre con pochi soldi, sono ansiosa e ho paura di spendere troppo e di finirli...il risultato è che di solito porto a casa la metà di cosa mi sono portata!
le tazze sono carinissime e la maglietta pure!!

Palmy ha detto...

Bellissimi i tuoi spunti non solo di shopping ma anche di viaggio... i Charity Shop mi hanno incuriosito molto, anche io ho pubblicato oggi lo shopping dei miei viaggi!

Tiziana Bergantin ha detto...

Rinuncerei a qualsiasi spesa in viaggio pur di fare i tuoi viaggi. Un saluto.

viaggi e baci ha detto...

Ah! Finalmente ... non riuscivo proprio ad entrare per lasciare un commentino oltre a un ringraziamento per aver partecipato ancora.
Sai che nemmeno io riesco a rinunciare alla tentaqzione di una T-shirt del luogo visitato. Anzi, ti dirò di più ... negli ultimi anni sono le uniche T-shirt che ancora compero :)

Gua-sta Blog ha detto...

Molto interessanti le tue foto! Anch'io adoro visitare cantine e distillerie...

Miriam Vella ha detto...

Anche a me piace fare tanto shopping durante i viaggi, perccato però che la carta non sia mai illimitata! :-)

Miriam
Fashion Crazy Ball and My Facebook Page

Chicca ha detto...

Ciao cara,c'è un premio per te sul mio blog:
http://nelcarrellodichicca.blogspot.it/2013/03/very-inspiring.html

Giada ha detto...

Che bel post! Mi hai fatto venire in mente tutti i posti in cui sono stata io (pochi a dir la verità...ma li porto tutti nel cuore)! Hai ragione sai, è bellissimo guardae un oggetto e ripensare a tutte le emozioni provate nel posto in cui l'hai acquistato! Io sono particolarmente affezzionata a due borsette in tessuto tradizionale che ho preso a Kyoto quando sono andata a trovare il mio ragazzo che era lì in Erasmus.. ricordi di una giornata spensierata e colorata!

Ti seguo molto volentieri! Se ti va ti aspetto da me!

Un bacione,
Giada

Strawberry ha detto...

che figata... questo post mi mette una voglia... tra l'altro mi segno l'outlet che non si sa mai... ;-)