giovedì 10 gennaio 2013

Il blog della Ludo


Tesore in questi giorni sono veramente stanchissima. Sono iniziati i saldi e potete ben immaginare come la mia boutique sia stata presa d’assalto. Come ogni anno ho taroccato i cartellini aumentando i prezzi, in modo da riuscire a vendere a prezzo pieno anche con i saldi. D'altronde con la crisi che c’è ci si deve pure ingegnare, no? Altrimenti come faccio a pagare la retta di 1.200€ al mese per la scuola di Gian? Comunque nessuno si è accorto di niente, anzi, le clienti erano ben contente dei miei sconti del 50%. Poi ho tirato fuori tutti i fondi di magazzino, roba che stava lì dall'epoca del duce, di quei lavori che c’era da vergognarsi a guardarli, ci ho attaccato un po’ di Swarovski, ho tolto i cartellini che erano ancora in lire e li ho tutti riprezzati in euro pompando i prezzi (ovviamente) e li ho messi in saldo al 70%. Se li sono fumati tutti in mezza giornata! Roba che la gente si strappava le mutande dalle mani. Adesso devo prendermi almeno un mesetto di riposo perché sono esausta. D'altronde il negozio è vuoto, che ci vado a fare?

La Ludo è una tardona parmigiana che ogni giovedì si intrufola in questo blog e scrive un post terapeutico come le ha consigliato lo psicologo. Si è separata l'anno scorso quando ho scoperto che il marito aveva una relazione con un giardiniere russo. Ha un negozio di intimo in centro, abita in centro e frequenta solo gente con i soldi.

3 commenti:

Francesca AmemipiacecosiBlog ha detto...

ma dici davvero?? ahahahahh

Audrey ha detto...

ti adoro, mi fai sempre sorridere ;)
eh brava, anche tu hai fatto la furbetta :P
scherzo!!!
kiss kiss

Silvia ha detto...

Quando si tratta di soldi e di uomini, la Ludo non guarda in faccia nessuno!