mercoledì 12 dicembre 2012

La pasta e il vapore con Andrea Mainardi in Academia Barilla




L'altra settimana, insieme alla mia amica Francesca, ho avuto la possibilità di assistere a una presentazione di cucina a vapore con il famoso chef Andrea Mainardi.
Già il fatto di entrare in Academia Barilla è stato per noi cuoche provette una grande emozione: mettere piede nell'auditorium visto in tv per le presentazioni dei grandi chef, e poi nelle bellissime cucine dove si svolgono i corsi è stato veramente entusiasmante. Per non parlare poi dell’emozione di assistere a un vero e proprio “show” dello chef Andrea Mainardi, che ha cucinato per il pubblico alcuni piatti innovativi utilizzando le pentole a vapore Mepra. E’ incredibile con che rapidità si possano preparare piatti gustosi (e leggeri) con la cottura a vapore (la mia conoscenza della cottura a vapore si limitava alla cottura della verdure…). Come dicevo la serata è stata veramente entusiasmante, per il clima che si è creato sia durante che dopo la dimostrazione, quando al pubblico è stato offerto un fantastico Pasta Party (svoltosi nelle cucine dell’Academia).


Per chi non lo conoscesse, Andrea Mainardi è un giovanissimo chef (solo 29 anni) che ha lavorato a fianco dei migliori chef italiani, nonché l’ideatore del famoso progetto Officina Cucina.Officina Cucina è un ristorante con un solo tavolo che può ospitare da due a dieci persone, aperto solo su prenotazione (per i prossimi 6 mesi è già prenotato, giusto per darvi un’idea), dove provare un’esperienza gastro-sensoriale unica nel suo genere. Ogni cena dura all’incirca 3 ore e il menù è a discrezione del creativissimo Andrea.
Andrea è spesso ospite del programma televisivo La prova del cuoco.

I cuochi durante l'affumicatura dei gamberi alla frutta
Una cosa che mi ha impressionato di questo ragazzo (a parte il fatto che è irresistibilmente simpatico) è come riesca a trasmettere la sua passione per la cucina. Lo si percepisce da come parla del cibo, dei suoi esperimenti culinari, dalla cura con cui tratta gli elementi che andrà poi a cucinare, e dal rigore quasi maniacale che mette nei dettagli estetici. La sua cucina è estrosa e innovativa, quasi sperimentale, ma allo stesso tempo piacevole e adatta a tutti i palati. Non è uno di quegli chef che usa paroloni o ingredienti strani: lui ti sa mettere a tuo agio e allo stesso tempo riesce a stuzzicare la curiosità del pubblico.

E dopo la presentazione... Il pasta  Party!


I cuochi dell'Academia Barilla durante il Pasta Party




Un bichiere di vino per scaldare l'atmosfera...
E per trovare il coraggio di chiedere allo chef di fare la foto con me!


E per finire...
La Silvietta con lo Chef Andrea Mainardi!
E non sono bastati nemmeno due bicchieri di vino per trovare il coraggio di chiederglielo.
Per fortuna che c'era la Fra: "Scusa, puoi fare la foto con la mia amica?"
Che vergogna.... Per fortuna che lui è supersimpatico!

Nessun commento: