domenica 22 aprile 2012

Gene Kelly, il Marlon Brando della danza (1912 – 1996)


Gene Kelly non era solo attore, ma anche ballerino, cantante, regista, produttore cinematografico e coreografo. Non ho visto tutti i suoi film, ma quando mi capita di vedere qualcuna delle sue scene di ballo non posso fare a meno di incantarmi davanti allo schermo e sognare. Leggendo le sue biografie, tutti sono concordi nell'individuare nella sua vitalità e nella sua gioia di vivere (oltre che ovviamente alle sue doti di ballerino) il motivo del suo enorme successo. 
gene kelly
 
Con queste frase Gene Kelly rispondeva a chi lo paragonava a un altro famoso ballerino e attore, Fred Astaire:
If Fred Astaire is the Cary Grant of dance, I'm the Marlon Brando.
Fred Astaire represented the aristocracy, I represented the proletariat.
Come descrivere meglio di così la sua straordinaria fisicità che esibiva nei suoi numeri di ballo?

La vita
gene kelly

La vita privata di Gene Kelly fu abbastanza tranquilla, priva (per fortuna) di quei gossip hollywoodiani ai quali siamo abituati. Nacque a Pittsburgh nel 1912 da genitori irlandesi. La madre lo spinse fin da piccolo a dedicarsi alla danza, tant’è che nel 1932 Gene aprì nella città natale una scuola di danza dove insegnò insieme ai fratelli Fred e Louise. Gene non tralasciò lo studio, laureandosi l’anno successivo in Economia. Subito dopo la laurea iniziò a dedicarsi al teatro, dove ebbe inizio al sua carriera di attore e ballerino (vedi sotto). Gene Kelly ebbe 3 mogli:
- l’attrice e ballerina Betsy Blair, sposata nel 1940 e dalla quale nacque la figlia Kerry. I due divorziarono nel 1957
- la coreografa e ballerina Jeanne Coyne, sposata nel 1960 edalla quale nacquero Bridget e Timothy. La Coyne morì di leucemia nel 1973.
- Patricia Ward, con la quale rimase sposato dal 1990 fino alla morte.
Gene Kelly morì a Beverly Hills nel 1996, dopo essere stato colpito da due ictus.


La carriera
gene kelly

Da sempre dotato di ottime doti di ballerino, nei primi anni della sua carriera Gene (diminutivo di Eugene) si dedicò agli spettacoli teatrali, approdando poi a Broadway. Fu proprio su uno dei palchi di Broadway che nel 1940 venne notato dal produttore cinematografico David O. Selznik (quello di Via col Vento per intenderci) durante la rappresentazione "Pal Joey". Selznick lo condusse a Hollywood, e un anno dopo arrivò il primo film che lo vide attore e ballerino: For Me and My Gal, 1942, nel quale recitava con Judy Garland. Il successo arrivò un due anni dopo, nel 1944 con Cover Girl (Fascino), nel quale era affiancato da Rita Hayworth. Negli anni la sua esperienza di ballerino lo portò a divenire anche coreografo e regista di alcuni film da lui interpretati. L’apice del successo arrivò all’inizio degli anni ’50 con i celeberrimi An American in Paris (Un americano a Parigi), 1951 e Singin' in the Rain (Cantando sotto la pioggia,1952. Dagli anni ’60 le sue apparizioni cinematografiche si diradarono, e si dedicò principalmente alla regia.
Negli anni ’70 interpretò due film celebrativi (piuttosto in voga ai quei tempi) in cui venivano riproposti spezzoni dei più famosi film della Hollywood dei tempi d’oro.
La sua ultima apparizione risale al 1994, quando interpretò That's Entertainment III, un altro film documentaristico su Hollywood.


I premi

gene kelly
  • Oscar alla carriera 1952 (premio poi riconsegnatoli durante la cerimonia del 1984, poiché l’originale era andato perduto in un incendio che aveva distrutto la residenza dell’attore l’anno precedente).
  • Legione d’onore nel 1960

Le sue interpretazioni più famose

  • Due marinai e una ragazza (Anchors Aweigh), regia di George Sidney (1945)
  • I tre moschettieri (The Three Musketeers), regia di George Sidney (1948)
  • Un americano a Parigi (An American in Paris), regia di Vincente Minnelli (1951)
  • Cantando sotto la pioggia (Singin' in the Rain), regia di Gene Kelly e Stanley
  • C'era una volta Hollywood (That's Entertainment!), regia di Jack Haley Jr. (1974)
  • Hollywood... Hollywood (That's Entertainment, Part II), regia di Gene Kelly (1976)


 Curiosità
gene kelly


La famosa scena di Cantando sotto la pioggia in cui Gene Kelly canta appunto sotto la pioggia, venne girata in 2 giorni mentre l’attore aveva oltre 39° di febbre. La scena venne ripresa di giorno, e vennero stesi dei teli scuri per terra e ai lati per fare in modo che sembrasse notte.

La piccola (ma ben visibile nei primi piani) cicatrice a forma di mezza luna che l’attore aveva sulla guancia sinistra, venne causata da una caduta in bicicletta quando era ragazzo.

Nel 1993 Gene Kelly fu un consulente di Madonna per il tour "Girlie Show".

Durante la seconda guerra mondiale era di stanza al U S Naval Photographic Center in Anacostia, e partecipò a parecchi film della marina statunitense in qualità di marinaio e in qualità di civile durante le licenze.


gene kelly

gene kelly


gene kelly



8 commenti:

Lauren V ha detto...

ma lo sai che anche oggi pomeriggio su rai movie davano "cantando sotto la pioggia"??? XD

Silvia ha detto...

Ma quante volte l'hanno già dato in queste settimane? Va beh che si guarda sempre volentieri!

MissValerie ha detto...

che bel post cara!!! eh bè lui è un grande.. tanto di cappello, me lo vedo volentieri ankio! =D

Les Pois ha detto...

un personaggio carismatico e solare!

Isotta ha detto...

Sicuramente un personaggio!
Ma posso essere sincera?...non mi piace proprio fisicamente!

Anna ha detto...

E' veramente bello ma sopratutto affascinante!

Silvia ha detto...

Avete ragione, è solare, carismatico e affascinante. Isotta, come fa a non piacerti? Scherzo ovviamente! :-)

Maristella ha detto...



Sguardo malizioso,sorriso smagliante,fisico da urlo,bravissimo ballerino!!!!!