domenica 15 aprile 2012

Bruxelles in un week end


Come già sapete sono rimasta entusiasta di questa città (link al post dedicato a Bruxelles), per cui ho deciso di fare questo post con qualche indicazione un po’ più pratica per chi volesse visitarla. Durante la nostra visita non abbiamo visitato nè chiese nè musei, ma per chi fosse interessato a una visita un po’ più “culturale” segnalo anche: la chiesa di S.Nicola, la chiesa di S.Caterina, il museo del fumetto, di Magritte, quello della birra e quello del cioccolato.

Grand Place e il centro storico 
Bruxelles Grand Place


E' la piazza principale, bellissima, un enorme spiazzo circondato da palazzi d’epoca. E’ probabilmente il luogo più famoso di Bruxelles, non si può non passarci, anche perché ne vale veramente la pena. Il centro storico è un tripudio di viuzze piene di negozietti di cioccolato nel quale perdersi piacevolmente.
Atomium (comunemente detto l’Atomo)

Bruxelles Atomium

E' nel quartiere fieristico di Bruxelles,  raggiungibile in metro in soli 15” dal centro città. A mio parere non è una delle cose prioritarie da vedere, ma se vi rimane un po’ di tempo…. Con l’ascensore si sale direttamente nella sfera più alta dell’atomo, dalla quale si gode del panorama della città, per poi ridiscendere al piano terra (sempre con l’ascensore). Una volta tornati al piano terra si può salire nelle varie sfere attraverso le scale mobili per poi ridiscendere allo stesso modo. L’unico modo per arrivare alla sfera più alta è comunque l’ascensore. All’interno delle sfere sono allestita delle mostre (temporanee e fisse), non particolarmente interessanti. Il costo del biglietto intero è di 11€. Se siete in viaggio con dei bambini sappiate che a fianco dell’atomo c’è Mini Europe (si può anche acquistare un biglietto cumulativo), un cinema multisala, un piccolo parco giochi e parecchi fast food etnici.

Il mercatino delle pulci e il quartiere di Marolles con i suoi antiquari
Bruxelles Marolles

Il mercatino delle pulci si tiene ogni mattina in Place du Jeu de Balle. I venditori stendono su un lenzuolo la merce da vendere che è quantomeno varia! Si possono trovare sia oggetti etnici, che abbigliamento, arredo e accessori di tutti i tipi. Come in tutti i mercatini si possono fare affari così come prendere fregature! Il quartiere di Marolles (ricco di negozi di antiquari) è apena fuori dal centro storico di Bruxelles e il mio consiglio è di raggiungerlo a piedi (una passeggiata di 10/15 minuti), in modo da poter assaporare la
Bruxelles meno turistica. A pochi passi dalla Place du Jeu de Balle si può prendere l’ascensore panoramico (gratuito) per raggiungere il Palazzo di Giustizia, dal quale si gode di un bel panorama della città.

Mercato della domenica mattina in Gare du Midi

Bruxelles mercato Gare du Midi

Se siete appassionati di mercati non potete perdere l’occasione di tuffarvi in questa miriade di bancarelle dai sapori di tutto il mondo. La folla, la confusione, le urla dei mercanti e gli spintoni sono garantiti, quindi se non siete amanti statene alla larga! Il mercato si tiene solo alla domenica mattina. E’ il classico mercato cittadino, con banchi di tutti i generi: alimentari, abbigliamento, calzature, borse, biancheria per la casa, musica, e si fanno ottimi affari. C’è proprio di tutto. Essendo nel quartiere arabo, la stragrande maggioranza dei banchi sono rivolti a una clientela araba (qui si possono trovare i vestiti, i veli, e pietanze arabe). Ad un certo momento ho avuto la sensazione di essere al mercato di Tunisi e non di Bruxelles! Se prorprio non soffrite di agorafobia, vi consiglio di farci un giretto (anche rapido) perché ne vale la pena.

Galerie St. Hubert

Bruxelles Galerie St. Hubert

Come ogni città elegante che si rispetti, anche Bruxelles ha la sua bella galleria. Qui potete trovare eleganti caffè dove sedervi a prendere un cappuccino con una bella fetta di torta, e negozi raffinati dove trovare accessori ricercati (guanti, cappelli, gioielli). Vale la pena farci un salto anche solo per sgolosare davanti alle vetrine (soprattutto quelle dei negozi di cioccolata!).

Le Mannequin Pis 

Bruxelles La Mannequin Pis

E' la statua che simboleggia Bruxelles, che potete trovare raffigurata in qualsiasi cartolina della città, insieme ai cioccolatini e all’atomo. Rappresenta un bambino che fa la pipì. La trovate in pieno centro, e la riconoscerete per la folla di turisti che vi si accalca davanti per fare la classica foto ricordo. La cosa divertente è che la statua viene periodicamente “vestita” a tema con veri e propri abiti fatti su misura.

Spero che la mia breve guida possa essere utile a chi voglia passare un week end in questa meravigliosa città. E se avete qualche dubbio o info da chiedermi scrivetemi pure!

Puoi seguire Banana e cioccolato anche su FacebookTwitter Bloglovin

10 commenti:

Neurotic Blonde ha detto...

Sai che a Bruxelles non sono ancora mai stata? Dovrò rimediare!!

Violet ha detto...

una delle milioni di città che mi mancano da vedere ç__ç

Eva ha detto...

Mi hai stuzzicata! Ciao!

Silvia ha detto...

Ragazze Bruxelles è veramente bella. Se vi capita, è proprio una bella città dove trascorrere un week end!

DramanMakeup ha detto...

Mi piacerebbe andarci! Ti ho *scoperta* dal blog di Arim e ne sono felice :) un bacio

Ines ha detto...

Si nota che ti piace tanto! :)
***
Nuovo Post: Jimmy Choo Vs Chiara Ferragni

Irene Pazzaglia ha detto...

Che meraviglia! Dalla tua descrizione sembra quasi di esserci stati! Il museo di Magritte mi ispira tantissimo, Magritte è uno dei miei pittori preferiti!
Ciao cara Silvia, scusami se passo solo ora, ma sono stata molto impegnata...un bacione!!!Irene

Irene Pazzaglia ha detto...

....Ma ripensandoci, anche il museo del cioccolato...gnam!!!penso che se entrassi io là dopo poco sparirebbe tutto hihihi!!!:)

Silvia ha detto...

@ DramanMakeup:Benvenuta!
@ Ines: dici che si capisce? :-)
@ Irene: non solo c'è il museo del cioccolato, ma c'è pieno di negozi di cioccolato! Una libidine!

Federica ha detto...

quella piazza è un vero gioiello: io ci son stata di passaggio in giornata e mi aveva colpito tantissimo!