sabato 31 dicembre 2011

Un ultimo dell'anno alternativo...

L'ultimo dell'anno non è decisamente una delle mie feste preferite.
E ringrazio il ciello che siano finiti già da un po' gli anni in cui ci si sentiva obbligati a fare per forza qualcosa di sconvolgente. Come dice la mia amica Betta "quel periodo è finito da un po'". Se il Natale è bello proprio perchè lo si passa con le persone care e a cui si vuole bene (che siano parenti, amici o animali), spesso invece per l'ultimo dell'anno capita di aggregarsi a compagnie di perfetti sconosciuti, magari con gusti completamente diversi dai nostri, e ci si ritrova a fare cose che non avremmo mai voluto fare (tipo il trenino) e in posti dove non avremmo mai voluto andare, solo per "fare qualcosa". E  si trascorre la serata annoiandosi a morte e pensando "L'anno prossimo dico che sono malata e me ne sto in casa".
Sembra quasi che ci sia da vergognarsi se non si ha niente da fare o non si hanno i soldi e/o la voglia per fare qualcosa.

Quindi:



Buon 2012 a tutti! Qualsiasi cosa facciate per l'ultimo dell'anno!


2 commenti:

Strawberry ha detto...

è vero, a capodanno si fanno delle robe assurde per non dire di essere stati a casa proprio quella sera...ma durante l'anno ci sono altre 364 serate che probabilmente rimarranno nella tua memoria molto più di quella di capodanno...e allora ti auguro di avere un 2012 strapieno di belle serate, giornate..ricco di tutto ciò che buoi...a presto e auguri!

Silvia ha detto...

Grazie mille, e buon 2012 anche a te (ho letto i tuoi propositi, spero che si realizzino tutti!).