mercoledì 13 aprile 2011

18 Stafford Terrace

18 Stafford Terrace è l’ubicazione di una fantastica casa vittoriana nel quartiere Kensington. La zona è una delle più belle di Londra, dove le case sono quasi tutte di epoca vittoriana. E’ un quartiere così bello che sembra finto, se non fosse per le auto, sembrerebbe di essere in un set di un film di James Ivory. La particolarità di questo edificio è che gli interni sono stati quasi interamente conservati come erano in epoca vittoriana.



Il sito cita testualmente:
“A hidden gem in the heart of London. Remarkably well-preserved and complete with its original interior decoration and contents, 18 Stafford Terrace is one of London's best kept secrets.”
Devo dire che in effetti questo segreto è stato tenuto molto bene, dal momento che quando ci siamo passati davanti la prima volta non abbiamo nemmeno trovato la casa. E’ vero che non sapevamo il numero civico, ma almeno ci immaginavamo un’insegna, invece niente. Quindi ci siamo tornati una seconda volta (sabato) perché io ero assolutamente intenzionata a visitarla (oltretutto non è sempre aperta al pubblico, solo al mercoledì e al sabato e in determinati orari). Muniti di numero civico, siamo tornati a Stafford Terrace e abbiamo confermato che non ci sono indicazioni né insegne. C’è solo un cartello davanti a un cancello che dice di entrare dal seminterrato. La porta era chiusa e c’era un campanello da suonare. Io ero convinta di aver sbagliato posto e di stare per entrare in casa di qualcuno, ma poi ci ha aperto una signora un po’ stramba che ci ha chiesto se avevamo prenotato. Ha anche un po’ insistito dicendo che la visita era recitata ed era sconsigliata a chi non capiva bene l’inglese. Ma noi ormai eravamo lì e la io la volevo assolutamente visitare!


La visita è stata fantastica: un’attrice che impersonava la domestica della famiglia Sambourne ci ha condotto in alcune stanze raccontandoci un po’ della vita della famiglia, della casa, e dei tempi in cui era abitata da Edward Linley Sambourne. Peccato solo che parlasse un inglese strettissimo e nonostante il mio impegno non abbia capito molto di quello che diceva.

Il salotto di 18 Stafford Terrace
Alcune cose che ho imparato durante la visita:
- la casa è stata di proprietà dalla famiglia Sambourne dal 1875 fino al 1980, quando è stata aperta al pubblico
- il Sig. Sambourne era un famoso vignettista che si dilettava anche in fotografie. Utilizzava infatti le foto che scattava nel cortile ai suoi amici come modelli per la sue vignette satiriche.
- sebbene la casa sia disposta su 5 livelli, le signore utilizzavano solamente i primi 2 in quanto evitavano di fare le scale per non stancarsi (in effetti sono abbastanza ripide). Ai piani alti stavano i domestici e i bambini (che erano eventualmente portati ai piani bassi dai domestici).
- sebbene ci fosse un bagno con acqua corrente e vasca da bagno, la signora Sambourne non lo utilizzava perché credeva le tubature portassero i germi. Forse è per questo motivo che il bagno era tappezzato di foto di ragazze “senza veli”. La signora Sambourne preferiva utilizzare un bagno senza acqua corrente ma con dei catini.
- nella sala da pranzo al piano terra c’è un lampadario alimentato ad energia elettrica, mentre negli altri piani le lampade erano alimentate a gas
- oltre al campanello per chiamare i domestici, era stato in stallato anche un rudimentale citofono: un tubo che attraversava tutti i piani e dal quale il Signor Sambourne comunicava con i domestici
- Le tappezzerie della casa (meravigliose!) sono state interamente decorate da William Morris
 - La casa è stata utilizzata per le riprese di alcune scene di “Camera con vista”, Mrs. Vyse's (questo veramente l’ho letto su Wikipedia)







1 commento:

RocknGiu ha detto...

Ciao Silvia, molto, molto interessante, spero di avere il tempo!!
Grazie :D